DecidiTorino

Indietro

Se l'aria inquinata uccide i nostri bambini dobbiamo cambiare lo stile di vita.

Marco Marco  •  30/11/2017  •    4 commenti  • 

Gli insegnanti sanno bene quanto l'inquinamento danneggi i polmoni, cuori e cervelli dei nostri figli. Sanno anche, purtroppo, che il loro sviluppo cognitivo si riduce, come la loro capacita' di  concentrarsi ed esercitarsi.

Come possiamo lasciare una assenza di regole, come è possibile che il nostro governo non legiferi al riguardo?

Come possiamo invitarli a passeggiare fino a scuola o a raggiungerla in bicicletta facendo finta di nulla?

Quello che si prova è un senso di abbandono e frustrazione. Perdita di fiducia nel prossimo e nella capacità del potere democratico di migliorare le nostre vite.

Perché utilizziamo la macchina per fare brevi tratti? Vogliamo esibire fino di fronte ai cancelli scolastici la nostra nuova vettura? Perché nelle nostre società dominano gli individui più egoisti e antisociali?

Siamo immersi nell'inquinamento sopra i limiti di legge, solo coloro che possono permettersi di vivere in quartieri con un po' più di verde se la scampano.

Io credo che dovremmo vietare la circolazione ed il parcheggio vicino alle scuole per evitare di far crescere i nostri figli in una nuvola di veleno.

Commenti (4)


È necessario iniziare la sessione o registrarsi per commentare.
  • Alessandro Sena
    Alessandro Sena  • 07/12/2017 10:50:42

    E' una questione culturale che va sradicata con un pugno di ferro! Come? Semplice.... multe e vigli multe più delle strisce blu a 3/4 euro ora! Poi magari le mammine con il suv in doppia fila sono le stesse che spendono 70 euro al mese per la palestra super fashion! Ma fare 700 mt a piedi non se ne parla (c'è un rischio di scorreggite cronica)!!

    Nessuna risposta
  • Silvia
    Silvia  • 13/04/2018 11:25:11

    Sono d'accordo, e vietando la circolazione ed il parcheggio vicino alle scuole, si creerebbero degli spazi in ogni quartiere dove i bambini potrebbero giocare liberamente e riappropriarsi di alcune vie della loro città.

    Nessuna risposta
  • Didu
    Didu  • 01/12/2017 18:55:40

    Gentile Marco,

    interessantissima l'idea, congratulazioni. A tale proposito, vorrei fare una aggiunta alla sua soluzione: installiamo alcune catapulte in giro dalla città (con una gittata di almeno 500mt), in modo che i bambini possano essere lanciati nei rispettivi asili / scuole e dunque evitare che alcun veicolo abbia necessita di avvicinarsi all'area.
    I bambini atterrano direttamente nel giardino della scuola o addirittura in classe se le finestre sono abbastanza grosse per permetterlo, si immagini quanto si riducono i ritardi causati dal traffico!
    Ho controllato su un retailer online, i prezzi per i paracaduti sono ormai bassissimi. In più, i ragazzini sarebbero sicuramente addestrati ad aprire e chiudere i paracaduti e permetterebbe loro di avere una conoscenza che tornerebbe utile in caso di guerra... (tra l'altro, a giudicare da Kimchongchung e mr. Trump si avvicina sempre di più)

      • Supernova
        Supernova  • 04/12/2017 22:59:25

        Buonasera Didu,
        Questa piattaforma è un luogo di discussione e di serietà, nelle sue idee rilevo un tono di sarcasmo che non condivido.
        Capisco che alcune proposte risultano leggermente campate in aria, ma, ripeto, le consiglio di rispondere con commenti costruttivi: catapultare le macchine non è fattibile, spararle con il Parisgeschütz rende il tutto fattibile.
        In attesa di un suo cordiale riscontro
        Le auguro
        Cordiali Saluti
        Supernova

        Nessuna risposta