DecidiTorino

Indietro

Studiamo l'inquinamento dell'aria in TOTO e non solo le PM10

Voce_Silente Voce_Silente  •  08/02/2018  •    1 commento  • 

7 febbraio 2018: PM10 a Torino 30 (limite 50). Aria sotto i limite di legge in tutta la zona anche i giorni prima.

http://www.arpa.piemonte.gov.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/semaforo-qualita-dellaria-pm10

7 febbraio 2018: visione dello smog ad occhio nudo catastrofico. 

(FOTO DI ESEMPIO, DI DATA DIVERSA: https://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/0e/16/7c/dd/veduta-verso-torino-nascosta.jpg) Dunque, la smettiamo di misurare solo le PM10 e andiamo a misurare tutte le sostanze tossiche in sospesione e vediamo un po' di capire da dove viene?

Magari dalla pioggia: se notate sabato, domenica, e mi pare lunedì ha piovuto. e anche se le pm10 son basse, lo smog è bello alto. Non è che dopo la pioggia si accumulano? O  forse la nebbia: visto che si condensa attorno alle particelle potrebbe ammassarle in qualche modo.

 

Quidi, io chiedo uno studio scientifico SERIO di analisi dello smog della città in TOTO. Già analizzano la nebbia della val padana e indovinate che roba trovano (intanto liquida la nebbia diventa nera).

Poi, cerchiamo di CAPIRE e ANALIZZARE da dove si creano queste sostanze.

E infine, cerchiamo la miglior soluzione. Ma smettiamola con questa una pm10, e andiamo oltre guardando lo schema completo.

Lo smog ci uccide... non possiamo ignorarlo come hanno fatto per anni con il fumo passivo.  

Commenti (1)


È necessario iniziare la sessione o registrarsi per commentare.